Services

2011-2012: Pubblicazione Libro ed Ebook Gratuito "La Nostra Piccola Valle dell'Eden"

Il 10 maggio 2012  presso il Centro Studi Campaniani di Marradi, è stato presentato ufficialmente il libro "La nostra piccola Valle dell' Eden",  dedicato al podere Le Fontanacce, situato in Comune di Marradi, nelle vicinanze dell' Acquacheta. Il Lions Club Faenza Valli Faentine ne ha sponsorizzato  la stampa come uno dei principali Services  per l' Anno Lionistico 2011 – 2012, finalizzato al sostegno di autori marradesi.


La Presidente del Centro Studi Campaniani Mirna Gentilini ha introdotto la presentazione. Si è data rilevanza alla originalità dell' opera che, partendo da un' intervista a Lino Fabbri, classe 1930, vissuto alle Fontanacce, sviluppa  uno spaccato della vita condotta nelle nostre campagne a cavallo degli anni 30 del secolo scorso e continuata fino al 1965 circa, con il pieno avvento del boom economico. Per la folta platea,  sono state illustrate  la struttura del Lions e le sue finalità di buon governo, di buona cittadinanza e sostegno alle necessità della collettività attraverso i vari Services.

 

Ha poi preso la parola Paolo BassettiSindaco di Marradi, che ha esaltato le potenzialità ambientali e turistiche ecosostenibili del territorio di Marradi e specialmente della Piccola Valle dell' Eden di fianco al Monte Lavane, facente parte di un' area protetta  di circa 300 ettari, con l' auspicio di poterla aumentare e collegare al Parco delle Foreste Casentinesi, che ora giunge fino all' Acquacheta. Il Comune di Marradi, per via della buona viabilità stradale e ferroviaria, potrebbe rappresentare in  futuro la porta d' ingresso del Parco delle Foreste Casentinesi.

 

Hanno poi preso la parola i due autori Giuseppe Gurioli e Giuseppe Meucci, che si sono alternati nella lettura di un riassunto del libro, guidato da diapositive, con l' attenta partecipazione degli ospiti.

 

La serata è poi proseguita presso il locale Ristorante " La Colombaia" dove i soci del Lions si sono uniti ai graditi ospiti, fra i quali il sindaco di Marradi, il  Comandante della Stazione CC di Marradi M.llo Tiberii ed i 2 Autori con le rispettive consorti, per una cena all' insegna della cordialità e della collaborazione con le Istituzioni.

 

Il Lions Club Faenza Valli Faentine, il cui ambito territoriale comprende i comuni di Brisighella, Faenza, Marradi, Modigliana e Tredozio, è nato il 12 aprile 1989; l’attività di Servizio del Club è stata multiforme, articolandosi prevalentemente nei tre ambiti della solidarietà lionistica (aiuto ai deboli, soccorso ai bisognosi, simpatia ai sofferenti), nella tutela della salute e dell’ambiente, nella valorizzazione della cultura e della memoria storica, sempre coinvolgendo la popolazione e le Amministrazioni locali.

    E' nel solco di questa grande tradizione che, in questo Anno Lionistico 2011-2012, i Soci del Lions Club Faenza Valli Faentine hanno entusiasticamente approvato il Service per la stampa e la diffusione in formato elettronico della preziosa opera di Giuseppe Gurioli e Giuseppe Meucci, che hanno documentato, in maniera rigorosa ma facilmente fruibile a tutti, l’ambiente e le condizioni di vita quotidiana negli anni ’30 del secolo scorso nel Podere “Fontanacce”, situato nell’Alto Appennino Marradese

    Quella che emerge da questa ricerca storico-antropologica è un’umanità materialmente povera, ma che conduceva una vita estremamente dignitosa, in armonia con l’ambiente circostante e sorretta da grandi valori quali la famiglia e la solidarietà: ideali universali e senza tempo che il Lions Club International si prefigge tra i propri Scopi di diffondere, prendendo attivo interesse al bene civico, sociale, culturale e morale delle comunità in cui opera.

 

Come è nata questa storia
La storia che stiamo per raccontare appartiene a un tempo lontano, quando la vita era molto diversa da quella di oggi. Sembra l’inizio di una favola, ma non lo è. Del resto, anche il tempo trascorso dall’epoca dei fatti di cui ci occuperemo non è un tempo che si misura in secoli, ma solo in decenni: settanta, ottanta anni fa, quando la persona che ce li ha riferiti era un bambino, nato in un podere della montagna marradese, chiamato Le Fontanacce. Eppure, ascoltando il suo racconto, ci ritroviamo in un’epoca che è davvero lontanissima. Il luogo è una verde vallata del nostro Appennino, aperta e soleggiata, che dalle pendici del Monte Lavane discende dolcemente fino alla cascata dell’Acquacheta, verso San Benedetto; una valle incontaminata e silenziosa, irraggiungibile dalle auto. Così si spiega il nome affettuoso col quale ci siamo abituati a chiamarla, “La Nostra Piccola Valle dell’Eden”, e che abbiamo anche scelto come titolo di questo libretto. Nome ispirato dal libro di John Steinbeck che fece sognare un’intera generazione; fra i Marradesi che erano giovani negli anni sessanta, amavano la loro terra e la conoscevano, perché la giravano a piedi anche negli angoli più remoti, qualcuno identificò proprio la valle delle Fontanacce con quella mitica del romanzo.

 

Scarica l'Ebook Gratuito "La Nostra Piccola Valle dell'Eden"!

 

Scarica l'Ebook Gratuito!






 Vai a Services